www.aquattromani.it Aquattromani
Loading
Cosa serve per il trekking leggero? Cercherò di consigliarvi come affrontare alcune passeggiate non eccessivamente impegnative ma di diversa tipologia tra loro portandovi nello zaino di volta in volta solo l'indispensabile occorrente. Bisogna tener presente che il peggior nemico, nel caso del trekking, è il peso da portarsi dietro. L'ideale è di non superare con lo zaino il 10% del peso corporeo ma se si puo è meglio stare ancora più leggeri. Minor peso addosso permette di amministrare meglio le proprie energie! L'accessorio principale da scegliere con la massima cura sono le scarpe che, secondo la tipologia dei percosi possono essere di vari tipi. Le scarpe da ginnastica possono anche andare bene ma solo per percosi turistici pianeggianti magari lungo marciapiedi o stradelle senza tanti sassi e con lastricati poco scivolosi. Gli scarponcini bassi vanno bene per percorsi in sentieri con dislivelli in discesa e salita molto moderati dove non sono previsti attraversamenti di torrenti o passaggi tra pietraie sconnesse. Gli scarponi più alti, che avvolgono bene la caviglia, impermeabili e con un buon grip su ogni tipo di terreno sono l'ideale per fare un buon trekking completo di salite e discese impegnative, di guadi dei torrenti e  passaggi impegnativi su frane o altro. Lo scarpone va sempre preso almeno un numero superiore alla propria misura e riempito con dei validi e massicci calzettoni da trekking onde evitare nei lunghi percorsi il formarsi di fastidiose vesciche ai piedi. Inoltre prima di affrontare un lungo percorso è bene usare almeno tre o quattro volte le scarpe nuove per adattarle per bene alla forma del piede. Il secondo accessorio per importanza è lo Zaino e anche qui per il tipo da scegliere dipende cosa si ha in mente di fare. Chiaramente se si deve fare una passeggiatella di poche ore nei giardini pubblici o nei prati intorno casa basta un piccolo zainetto per portarsi il minimo indispensabile ma se si deve fare un trekking di un'intera giornata che magari prevede un forte dislivello dalla partenza all'arrivo e quindi anche una escursione termica notevole ci vorra indubbiamente uno zaino più capiente per immagazzinare tutto il necessario. Con uno zaino di 30/35 litri si riesce sicuramente a far fronte in tutte le situazioni giornaliere. Lo zaino deve essere preparato inserendo le cose più leggere, tipo vestiario, in fondo e gli oggetti man mano che aumentano di peso, borracce, macchina fotografica, binocolo, sempre più in alto e centrali per bilanciare bene il peso.Lo zaino è importante agganciarlo sempre in vita perchè riesca a scaricare il suo peso sulle anche ed inoltre è garanzia di protezione per la schiena in caso di caduta. La cosa principale da non farsi mancare nello zaino è l'acqua che per una giornata di trekking impegnato deve essere almeno un litro e mezzo magari in due borracce da 750cl nelle tasche laterali dello zaino, una per parte per bilanciare il peso. Un'altro accessorio molto importante sono i bastoncini da trekking che, se ben usati rendono questo sport molto più completo come movimenti riducendo gli sforzi sulle gambe di almeno il 30%  e ridistribuendoli sulle braccia aiutano molto in salita e discesa ripida e salvano da molte cadute. Per la corretta apertura dei bastoncini bisogna impugnarli su un terreno piano e far si che il gomito faccia un angolo di 90 gradi. Ci sono alcune cose utili che non dovrebbero mancare mai nello zaino tipo: Un kit di primo soccorso La mappa o carta del percorso un fischietto per l'emergenze occhiali da sole un berretto e guanti leggeri un coltello carta igenica crema da sole protettiva spry antiinsetti lampadina mantellina per la pioggia. Poi secondo il periodo dell'anno o il tipo di escursione dobbiamo mettere nello zaino il giusto abbigliamento tipo: una giacca a vento biancheria di ricambio un maglione Tra gli opzional si puo considerare la macchina fotografica, il binocolo e uno smartphone che faccia da telefono e da Gps  con carica batteria a seguito.A tutto questo va aggiunto l'eventuale alimentazione da portarsi dietro. Si raccomanda che lo zaino completo non superi il 10% del peso corporeo personale, meglio se più leggero... 
Home Le nostre Storie Aquattromani.it Chi siamo Link Utili Le nostre Storie contatti@aquattromani.it